Guida SEO - Cap. 6

Come usabilità, esperienza utente e i contenuti influenzano il posizionamento nei motori di ricerca

usabilità, esperienza utente e i contenuti
I motori di ricerca si sforzano costantemente di migliorare le loro prestazioni nel fornire i migliori risultati possibili. Mentre "migliore" è soggettivo, i motori hanno un'idea precisa dei tipi di pagine e siti che soddisfano i loro utenti. In genere, questi siti hanno molti tratti in comune: 
 
  • Facile da usare, navigare, e da capire
  • Fornire informazioni dirette, utili e pertinenti alla query
  • Progettati professionalmente e accessibili ai browser moderni
  • Fornire contenuti di alta qualità, legittimi e credibili
 
Nonostante i sorprendenti progressi tecnologici, i motori di ricerca non possono ancora comprendere il testo, visualizzare le immagini, o guardare video allo stesso modo di un essere umano. Pertanto, al fine di comprendere i contenuti, i motori si basano su meta-informazioni (non necessariamente meta tag) riguardanti i siti e le pagine, al fine di valutare ai fini del posizionamento i contenuti. Le pagine Web non stanno nel vuoto - veri esseri umani interagiscono con loro. I motori di ricerca utilizzano i dati per "osservare" come le persone interagiscono con le pagine web, e questo dà loro importantissime informazioni circa la qualità delle pagine stesse.


L'impatto di usabilità e user experience sui motori di ricerca

C'è un numero limitato di variabili che i motori di ricerca possono prendere in considerazione direttamente, tra cui parole chiave, link e struttura del sito. Tuttavia, attraverso la struttura dei link, i dati sul coinvolgimento degli utenti e l'apprendimento delle macchine, i motori realizzano un numero considerevole di intuizioni circa un determinato sito. L'usabilità e l'esperienza utente generano influenze "di secondo ordine" rispetto al successo nel posizionamento nei motori di ricerca. Essi forniscono un vantaggio indiretto, ma misurabile alla popolarità di un sito che viene dall'esterno, che i motori possono interpretare come un segnale di elevata qualità: a nessuno interessa un collegamento a un sito scadente.
 
 
Progettare un'esperienza utente meditata, empatica, può garantire che il sito sia percepito positivamente da coloro che lo visitano, incoraggiando la condivisione, bookmarking, ritorno delle visite e collegamenti - segnali che arrivano ai motori di ricerca e contribuiscono al buon posizionamento.

Segnali sulla qualità dei contenuti

  1. Dati sul coinvolgimento degli utenti. Quando un motore di ricerca ti fornisce una pagina di risultati, questo può misurarne il successo osservando come ci comportiamo con loro. Se si preme il primo link, poi immediatamente si preme il pulsante "indietro" per provare il secondo link, significa che non eravamo soddisfatti del primo risultato. Fin dall'inizio, i motori di ricerca hanno havuto come obbiettivo il "Click lungo" - quando gli utenti fanno click su un risultato senza immediatamente tornare alla pagina di ricerca per provare di nuovo con un altro. Raccolte milioni e milioni di richieste al giorno, i motori costruiscono un buon pool di dati per giudicare la qualità dei loro risultati.
  2. Apprendimento delle macchine. Nel 2011 Google ha introdotto l'aggiornamento Panda per il suo algoritmo di ranking, cambiando significativamente il modo in cui giudica la qualità dei siti web. Google ha iniziato a utilizzare valutatori umani allo scopo di valutare manualmente migliaia di siti, alla ricerca di contenuti di "bassa qualità". Il celebre motore di ricerca ha poi incorporato nelle macchine la capacità di imparare a imitare i valutatori umani. Una volta che i suoi computer hanno potuto prevedere con precisione attraverso che cosa gli umani avrebbero giudicato un sito di bassa qualità, l'algoritmo è stato introdotto in milioni di siti che coprono la rete. Il risultato finale è stato una svolta epocale che ha ricalibrato oltre il 20% di tutti i risultati di ricerca di Google.
  3. Modelli di link. I motori hanno scoperto presto che la struttura dei link del web poteva servire come tramite per i voti e la popolarità - siti e informazioni di qualità superiore guadagnano più collegamenti rispetto a quelli meno utili, di qualità inferiore. Oggi, gli algoritmi di analisi dei collegamenti hanno progredito considerevolmente, ma questi principi continuano a valere. 
 
Tutta questa attenzione e l'entusiasmo intorno al contenuto offerto da un nuovo sito si traduce in una raccolta di link analizzabile (e algoritmicamente preziosa). I tempi di risposta, la fonte, l'anchor text, e il numero di collegamenti al nuovo sito sono tutti presi in considerazione per valutarne le prestazioni potenziali (ad esempio il posizionamento) per le query rilevanti per nei motori di ricerca.


Elaborare contenuti per il successo nei motori di ricerca

Contenuti di successoProdurre "buoni contenuti" è probabilmente il suggerimento più ripetuto nel mondo SEO. Eppure, nonostante il suo status di cliché, contenuti accattivanti,  utili, sono davvero fondamentali per la search engine optimization. Ogni ricerca effettuata sui motori nasce con un intento - cercare, imparare, risolvere, acquistare, riparare, trattare, o capire, come si è visto. I motori di ricerca posizionano le pagine web nei loro risultati al fine di soddisfare tale intento nel miglior modo possibile, proponendo le più pertinenti, attraverso contenuti che trattando le esigenze di un utente, forniscono una buona occasione per guadagnare i primi posti in classifica.


Obbiettivi di ricerca

Ricerche transazionali

Identificare un business locale, fare un acquisto online e assolvere a un compito. Le ricerche transazionali non coinvolgono necessariamente una carta di credito o un bonifico bancario. La registrazione di un account di prova gratuito, la creazione di un account Gmail, o trovare il miglior ristorante messicano in zona sono tutte ricerche transazionali. 
 

Ricerche di navigazione

Visitando una destinazione pre-determinata e inserendo il "corretto" URL del sito web. Le ricerche di navigazione vengono eseguite con l'intento di approdare direttamente a un sito Web specifico. In alcuni casi, l'utente potrebbe non conoscere l'URL esatto, e il motore di ricerca si comporta come le "Pagine Bianche", fornendo la (si spera) corretta posizione. 
 

Ricerca di informazioni non transazionali, ottenendo risposte rapide e ricerche individuali. 

La ricerca di informazioni coinvolge una vasta gamma di richieste: da cercare le previsioni meteo locali, ottenendo una mappa e le indicazioni, fino a trovare il nome del militare Tony Starks dal film Iron Man, o il cercare quanto tempo ci vuole realmente per arrivare su Marte. Il punto in comune è che queste ricerche sono principalmente non commerciali e non-transazionali per natura; l'informazione stessa è l'obiettivo, e non è richiesta alcuna interazione al di là del fare click e leggere.
 
 
Soddisfare questi intenti è compito tuo: la creatività, la scrittura di alta qualità, l'uso di esempi, immagini e contenuti multimediali sono tutti di aiuto nella realizzazione di contenuti che si sposano perfettamente con le esigenze di un utente. La ricompensa consiste nell'avere utenti soddisfatti che dimostrano di avere avuto un'esperienza positiva attraverso il coinvolgimento nelle attività svolte sul tuo sito o con i collegamenti che rimandano ad esso.

 

 
Vai al Capitolo 7
Vai al Capitolo 5

CONTATTACI nautilo

Hai bisogno di supporto? contattaci adesso!
MAIL SUPPORTO

Vuoi maggiori informazioni sulle nostre soluzioni o hai bisogno di un consiglio? Contattaci e saremo lieti di aiutarti in tutto ciò di cui hai bisogno.

Passa a trovarci

Nautilo S.r.l.

Loc. Drove Campomaggio, 18

53036 - Poggibonsi (SI) Italy

Tel.: +39 0577 937223

P. IVA 04832610481