Marketing per il turismo con Google Adwords

Marketing per il turismo con Adwords

 

Quello turistico è indubbiamente uno dei settori che negli ultimi anni ha tratto maggiori benefici dallo sviluppo del web e in particolare del marketing sul web.

Se fino a qualche anno fa il punto di riferimento per organizzare viaggi di piacere o di lavoro era rappresentato dalle agenzie e dalle varie guide del settore, oggi è la rete a costituire il campo di ricerca privilegiato, offrendo una varietà di scelta e una mole di informazioni inimmaginabile in passato. Il tutto stando comodamente seduti davanti al pc.

Se questa rivoluzione mediatica ha comportato un'enorme opportunità sia per i consumatori che per le aziende del settore turistico, al tempo stesso è su questo campo che è venuta a crearsi una grande concorrenza per la visibilità.

 

Google Adwords

google adwords

Adwords di Google, il programma che permette di creare campagne pubblicitarie a pagamento, consentendo al nostro sito di comparire sia a fianco delle ricerche effettuate dagli utenti nel proprio motore di ricerca (in base alle parole chiave inserite), sia nella rete di siti affiliati al programma di Google*, costituisce uno dei "campi di battaglia" più promettenti ma anche per questo più ambiti.

Proprio per i motivi appena menzionati, la lotta per comparire nelle ricerche degli utenti interessati ai servizi del nostro settore, richiede che l'investimento fatto sia di supportato da una strategia ben ragionata che si basi su un'attenta calibrazione di tutte le impostazioni che una campagna richiede: che sia in grado cioè di ottenere il massimo profitto col minimo esborso possibile.

Investire in una campagna Adwords può rivelarsi una scelta altamente remunerativa o uno spreco di denaro: la differenza tra il successo e l'insuccesso sta nel come investire prima ancora che nel quanto.

Adwords di per sé è uno strumento estremamente semplice da usare (l'interesse di Google è che chi vuole investire trovi meno ostacoli possibili, essendo questa la sua principale fonte di guadagno), e questo porta spesso i piccoli imprenditori a investire anche somme importanti con la vana speranza di avere un ritorno economico immediato: non bisogna farsi illudere, la facilità nell'uso non si traduce nella facilità del raggiungere il successo, ma semmai nel suo opposto.

 

Cosa serve per iniziare una campagna Adwords

  1. Un account Gmail
  2. Un sito o una pagina web (sarà l'approdo di chi clicca sul nostro annuncio)
  3. Uno strumento di pagamento accettato da Adwords (Carte di credito e di debito, addebito bancario diretto)
  4. Tempo, esperienza e un po'di pazienza (n.b. i tentativi si pagano!), oppure un'agenzia con professionisti esperti nel settore.

 

Conclusione

Il consiglio per chi non ha una buona padronanza degli strumenti del web, per chi non ha esperienza e tempo per formarsi adeguatamente per l'uso di questo apparentemente semplice strumento, ma che in realtà sta a monte di una complessiva strategia di marketing, è quello di affidarsi a esperti del settore: a fronte del costo del servizio si risparmieranno tutti i soldi e le frustrazioni che potrebbero derivare da campagne improvvisate senza un'analisi degli obbiettivi potenzialmente vincenti per il nostro business e un'impostazione ottimale degli strumenti preposti a tale scopo.

 


 

* Google AdWords è un servizio online di advertising che permette di inserire spazi pubblicitari all'interno delle pagine di ricerca di Google. Questi annunci sono visualizzati solitamente in alto, a destra e sotto i risultati di ricerca e vengono selezionati da un algoritmo che, tra le tante variabili, tiene conto delle keyword ricercate dall'utente. Così facendo verranno mostrati annunci pertinenti agli scopi dell'utente, migliorando così anche l'investimento da parte delle aziende che pubblicano tramite questo servizio.

Utilizzando un account Google è possibile accedere ad un pannello di controllo dove si possono creare delle campagne pubblicitarie mirate a determinati target di utenza e obiettivi di marketing, grazie ad innumerevoli configurazioni. Il sistema degli annunci si basa sul pay per click (ppc) ovvero sulla formula che richiede un esborso da parte di chi pubblica annunci, solo se l'ad viene effettivamente cliccato da un utente. È possibile anche creare campagne pubblicitarie basate sul cost per mille (CPM) che consente di determinare un costo fisso per mille visualizzazioni (indipendentemente dal numero di click) e negli ultimi anni è stato aggiunto anche un sistema che consente di pianificare il costo in base agli obiettivi prefissati, chiamati conversioni, che possono differire in base alla tipologia del sito.

(Wikipedia)

CONTATTACI nautilo

Hai bisogno di supporto? contattaci adesso!
MAIL SUPPORTO

Vuoi maggiori informazioni sulle nostre soluzioni o hai bisogno di un consiglio? Contattaci e saremo lieti di aiutarti in tutto ciò di cui hai bisogno.

Passa a trovarci

Nautilo S.r.l.

Loc. Drove Campomaggio, 18

53036 - Poggibonsi (SI) Italy

Tel.: +39 0577 937223

P. IVA 04832610481